L’ARTIGIANO IN FIERA: ventate di bellezza dal Mondo

Come ogni anno, a dicembre, Milano si veste a festa e si prepara ad accogliere L’ARTIGIANO IN FIERA, manifestazione unica nel suo genere, che festeggia ora il suo ventesimo “compleanno”! Della durata di 9 giorni, completamente gratuito, questo evento proietta i milanesi e i turisti nelle atmosfere gioiose e colorate del Natale (qui di seguito il link ad “AF”: http://www.artigianoinfiera.it/).

Da molti anni visito questa fiera a più riprese, concentrandomi ogni volta su un settore tematico e geografico diverso. C’è da sbizzarrirsi, perché l’area espositiva di Fieramilano (nel polo fieristico di Rho) è completamente occupata, ospita 3250 espositori da 115 Paesi e ogni anno regala un’esperienza nuova, sbalorditiva, che riempie di emozione adulti e bambini. Sì, perché “andare all’Artigiano”, come diciamo noi milanesi, è come camminare in un immenso “mercatino di Natale”, tra luci e colori affascinanti, profumi esotici, spettacoli folkloristici di danza e musica, e una grandissima varietà di prodotti merceologici di qualsiasi genere. Quello che mi stupisce sempre è l’unicità dell’offerta, che si tratti delle conserve e dei sottoli italiani, della lavanda francese, di un manufatto in legno africano, di un caldo maglione di cachemire pachistano o di una creazione di bigiotteria ungherese.

Il calore del legno, la forza della pietra, il colore e il luccichio di gioielli fatti a mano, i sapori e i profumi dei prodotti enogastronomici, il “savoir faire” e la manualità degli artigiani declinati in mille sfaccettature… Chiunque può trovare ciò che cerca, ed è un’ottima occasione per scegliere i regali di Natale, perché all’Artigiano si è sicuri di trovare idee originali, che saranno sicuramente apprezzate!

Oggi vi parlerò in particolare dei padiglioni europei ed extra-europei, il “blocco” 5/7 e il 10 (in allegato la mappa: http://artigianoinfiera.it/web/PDF/mappa/af2015_miniguida_web.pdf), per concentrarmi sull’Italia più dettagliatamente nei prossimi giorni. Posso però anticiparvi che nei padiglioni “nostrani” saremo subito colpiti dalla varietà dei prodotti, che spaziano da quelli culinari (ogni anno faccio scorta di capperi di Salina, torrone sardo, taralli pugliesi presentati in decine di tipologie diverse, pomodorini essiccati campani, arance di Ribera… e potrei andare avanti all’infinito!) all’abbigliamento di alta qualità come i capi in pregiata pelle della Toscana, le scarpe marchigiane, la maglieria brianzola. E ancora: lampade in pietra dalle forme più bizzarre, caldi capi in lana dal Trentino, saponi ed essenze profumate per la casa, fino ad arrivare ad idee originali come il “Topolibro”, un segnalibro con un piccolo topino in metallo, che ogni lettore dovrebbe avere come fedele compagno! Eccolo qui:

L'ARTIGIANO IN FIERA - Conoscete il topo-libro?

L’ARTIGIANO IN FIERA – Conoscete il topo-libro?

Ciò che rende questa fiera unica, “calda” e accogliente è il fatto che gli espositori, sempre gentili e sorridenti anche dopo giorni di duro lavoro (la manifestazione è aperta per 9 giorni dalle 10.00 alle 22.30!) fanno a gara per offrirti un assaggio di formaggio o salume, la mini bruschetta con ottimo olio extravergine o con il paté di pomodoro al finocchietto selvatico, dolci, liquori, cioccolato…

Il coté “gustoso” di “Artigiano” è molto apprezzato da tutti, infatti c’è anche chi lo visita solo di sera, magari dopo il lavoro, per godersi una cena particolare in uno dei moltissimi ristoranti, italiani o etnici, posizionati sui lati dei padiglioni: è come poter decidere ogni sera di viaggiare in un Paese diverso, gustando un ottimo riso al curry e latte di cocco al ristorante Thai o il maxi hamburger degli Stati Uniti, servito con patatine fritte bollenti… Ma anche i pizzoccheri valtellinesi, un fumante bretzel accompagnato da birra gelata in Südtirol, il piatto tibetano a base di samosa, falafel e pakora…

L'ARTIGIANO IN FIERA - Cena Thai!

L’ARTIGIANO IN FIERA – Cena Thai!

L'ARTIGIANO IN FIERA - Atmosfere sudtirolesi

L’ARTIGIANO IN FIERA – Atmosfere sudtirolesi

 

L'ARTIGIANO IN FIERA - Pranzo al ristorante tibetano

L’ARTIGIANO IN FIERA – Pranzo al ristorante tibetano

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Quest’anno, come novità, troviamo addirittura un punto ristoro a forma di bus londinese! Simpaticissimo ed originale!

L'ARTIGIANO IN FIERA - Bar/ristorante a forma di bus londinese

L’ARTIGIANO IN FIERA – Bar/ristorante a forma di bus londinese

Dopo cena bisogna assolutamente fare in salto in Ungheria per assaggiare il Kürtőskalács, tipico “rotolone” di pasta dolce di Budapest che può essere guarnito all’esterno con noccioline, polvere di cocco, cacao, cannella: una vera leccornia! Per i più festaioli non può poi mancare la sosta in Brasile per un mojito o una caipirinha doc (gli astemi si orienteranno invece sull’ottimo caffè della torrefazione colombiana o su un cannolo siciliano!)

Insomma, ce n’è davvero per tutti i gusti, e non solo dal punto di vista culinario! Se volete addobbare in modo originale il vostro albero di Natale, qui troverete idee stupende, come le “bamboline” armene di lana, in costumi tradizionali, o la cicogna con bimbo a bordo (l’anno scorso, all’ottavo mese di gravidanza, me la sono regalata!)… ma anche molti altri!

L'ARTIGIANO IN FIERA - Originali addobbi natalizi

L’ARTIGIANO IN FIERA – Originali addobbi natalizi

L'ARTIGIANO IN FIERA - Originali addobbi natalizi

L’ARTIGIANO IN FIERA – Originali addobbi natalizi

L'ARTIGIANO IN FIERA - Originali addobbi natalizi

L’ARTIGIANO IN FIERA – Originali addobbi natalizi

L'ARTIGIANO IN FIERA - Originali addobbi natalizi

L’ARTIGIANO IN FIERA – Originali addobbi natalizi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ad “Artigiano” si possono acquistare tanti pensierini particolari per amici e parenti, come ad esempio: taglieri in legno dalle forme bizzarre (ce ne sono con topolini che mangiano il formaggio!), orologi variopinti, delle morbide calze con le renne… o, se volete puntare all’idea “indimenticabile”, una “pianta dell’aria” (vivono senza radici, assorbendo l’umidità dall’ambiente) o le bamboline-spilla (o collana) spagnole: davvero deliziose!

L'ARTIGIANO IN FIERA - Calze-renna per tutta la famiglia!

L’ARTIGIANO IN FIERA – Calze-renna per tutta la famiglia!

L'ARTIGIANO IN FIERA - Le piante dell'aria

L’ARTIGIANO IN FIERA – Le piante dell’aria

L'ARTIGIANO IN FIERA - Spille-bambola spagnole

L’ARTIGIANO IN FIERA – Spille-bambola spagnole

L'ARTIGIANO IN FIERA - Collane-bambolina spagnole

L’ARTIGIANO IN FIERA – Collane-bambolina spagnole

Ma ora voglio parlarvi di “Passione creativa”, il corner dedicato a nuove proposte di “designer” e artigiani. La trovate nel padiglione 6, fateci un giro! A me sono molto piaciute le “Funny paper balls” tridimensionali e l’oggettistica colorata per la cucina, come gli stampi in silicone per muffin e cioccolatini, gli strumenti per realizzare torte, i maxi gelati di peluche o gli orecchini-pasticcino.

L'ARTIGIANO IN FIERA - Il corner "Passione creativa"

L’ARTIGIANO IN FIERA – Il corner “Passione creativa”

L'ARTIGIANO IN FIERA - Il corner "Passione creativa"

L’ARTIGIANO IN FIERA – Il corner “Passione creativa”

 

 

In India e Nepal (padiglione 10) troviamo poi tante stoffe, sciarpe, tessuti dai colori sgargianti e dalle texture favolose come queste (che, in vista del freddo di fine anno, possono costituire degli utili regali!)

L'ARTIGIANO IN FIERA - Stoffe e sciarpe indiane

L’ARTIGIANO IN FIERA – Stoffe e sciarpe indiane

I miei favoriti, però, rimangono al momento i padiglioni 5 e 7, nei quali tra l’altro segnalo la presenza di Magica compagnia, il cui staff accoglie bambini dai 4 ai 10 anni in un’area ricreativa di 600 mq, intrattenendoli con attività ludiche e formative, laboratori creativi, laboratori di cucina e un “Percorso del gusto” con una nutrizionista! (inoltre qui trovate servizio di baby parking e nursery gratuito, molto utile per mamme bisognose di un sano giretto “pargolo-free”!)

Ma vediamo cosa acquistare (o anche solo ammirare) in questi padiglioni: manufatti senegalesi in legno, ricchi di fascino, ceramiche tunisine, e nel settore della Francia tanta lavanda profumata, creme al latte di asina, tovaglie provenzali e ghiotte idee come le “torri di cioccolato” o i formaggi di diversi colori, a seconda del gusto predominante!

L'ARTIGIANO IN FIERA - Artigianato senegalese

L’ARTIGIANO IN FIERA – Artigianato senegalese

L'ARTIGIANO IN FIERA - Torri di cioccolato in Francia!

L’ARTIGIANO IN FIERA – Torri di cioccolato in Francia!

L'ARTIGIANO IN FIERA - Formaggi colorati in Francia!

L’ARTIGIANO IN FIERA – Formaggi colorati in Francia

…ma non è finita! Sempre qui possiamo trovare artigianato portoghese, piccoli abiti del Madagascar per bambine, o donare (anche donarci!) un mazzo di fiori in ceramica ungherese:

L'ARTIGIANO IN FIERA - Artigianato portoghese

L’ARTIGIANO IN FIERA – Artigianato portoghese

L'ARTIGIANO IN FIERA - Abiti per bambine in Madagascar

L’ARTIGIANO IN FIERA – Abiti per bambine in Madagascar

L'ARTIGIANO IN FIERA - Fiori ungheresi in ceramica

L’ARTIGIANO IN FIERA – Fiori ungheresi in ceramica

(per i più golosi, sempre in Ungheria, c’è questo simpatico pasticciere che crea dolci e “fiori di zucchero” che sono delle vere e proprie opere d’arte!)

L'ARTIGIANO IN FIERA - Le specialità della pasticceria ungherese

L’ARTIGIANO IN FIERA – Le specialità della pasticceria ungherese

 

 

 

Come ultima proposta per un regalo speciale, vi segnalo le creazioni dell’espositore Metal Idea (http://www.metalidea.it/), che realizza con materiali di riciclo (come alcune parti metalliche) degli omini che rappresentano i diversi mestieri, le arti o gli sport. Ci sono anche delle geniali “armature per bottiglie” (inutile dire che ne possiedo già due!) che incarnano Bacco e altri personaggi notoriamente amanti del vino!

L'ARTIGIANO IN FIERA - Le creazioni di Metal Idea

L’ARTIGIANO IN FIERA – Le creazioni di Metal Idea

L'ARTIGIANO IN FIERA - Le creazioni di Metal Idea

L’ARTIGIANO IN FIERA – Le creazioni di Metal Idea

Insomma, che dire di più? “L’Artigiano in fiera” è un meraviglioso modo per viaggiare con la fantasia e conoscere tante persone ricche di creatività e di umanità… Più che artigiani, veri e propri artisti, che in soli 9 giorni ci fanno dono delle loro tradizioni e cultura con passione e proponendo manufatti e prodotti unici, per farci sentire a nostra volta speciali, insostituibili! (Questo è un artigiano maltese all’opera sul suo telaio):

L'ARTIGIANO IN FIERA - Un artigiano di Malta all'opera!

L’ARTIGIANO IN FIERA – Un artigiano di Malta all’opera!

Non perdete questa esperienza, ne uscirete senz’altro arricchiti! (E per chi proprio non potrà visitare la manifestazione, su Artimondo troverà comunque, per tutto l’anno, idee originali e prodotti artigianali stupendi; visitate: http://www.artimondo.it/. A questo link trovate invece Artimondo Magazine, la rivista dedicata: http://www.artimondo.it/magazine/)

Alla prossima, viandanti sognanti!

 

“Non c’è uomo più completo di colui che ha viaggiato, che ha cambiato venti volte la forma del suo pensiero e della sua vita.”
(Alphonse de Lamartine)

 

2 thoughts on “L’ARTIGIANO IN FIERA: ventate di bellezza dal Mondo

  1. Quando ci sono queste grandi manifestazioni per me è importante sempre che ci siano dei bagni a disposizione del pubblico, è molto importante soprattutto per chi ha bambini.

Comments are closed.